Una Vita in corsa

Per tutta la vita ho girato al ritmo del mondo, poi un giorno il destino mi ha fermata, ma al posto di trovare un bosco di carote e un mare di gelato, come cantava Lauzi, ho trovato un mondo impazzito, che gira frenetico, che non ha tempo di aspettare. Non ha tempo che le cose accadano naturalmente, non ha tempo per ciò che invece vuole tempo.

correre

Abbiamo trovato il modo di far correre anche la natura ai nostri ritmi e poi ci lamentiamo perché non ci sono più stagioni.
Facciamo correre il nostro corpo in modo innaturale con diete flash che ci rovinano, con farmaci per modificarne la forma, ma tutto rovina all’interno dove non si vede, perché l’importante è essere belli fuori.
Facciamo correre i bambini che devono crescere il prima possibile se no danno fastidio, o vengono additati ed etichettati con disturbi di apprendimento e comportamento.
Facciamo correre le nostre giornate riempiendole di scadenze.
Facciamo correre le nostre auto accanendoci se qualcuno ci rallenta.
Le malattie arrivano più precocemente perché non abbiamo tempo per prevenire ma tanto facciamo correre la guarigione con i farmaci.
Corriamo per andare al lavoro dove dobbiamo correre per le scadenze strette e questo spesso comporta un lavoro fatto “male” perché ci sarebbe voluto più tempo.

Bambina-che-scappa-via-320x240

Correre una volta serviva per scappare verso la libertà, ora correre ci rende schiavi.

frenesia

Inizialmente questo stare ferma e vedere il mondo correre mi creava fastidio, volevo risalire subito, non potevo accettare di stare ferma…di perdere il ritmo…

Con il tempo ho capito l’importanza del giusto ritmo per ogni cosa, così come l’importanza di permettermi delle pause, prendermi del tempo per curare anima e corpo, per garantirmi un futuro in salute. Ora so di cosa parla Lauzi nella sua canzone, posso vedere quell’abbondanza e quella pace, non è stato facile, ho dovuto guardare oltre per trovarla dentro di me.

RSM-1013-016-08x (1)

Finalmente ho trovato il giusto equilibrio che mi permette di correre con il mondo, e non in balia del mondo; consapevole del mio giusto ritmo.

Il mio guadagno? Ora posso scendere quando mi serve e riposare, ora posso andare un po più lenta e rispettare il mio corpo, ora posso godermi il viaggio della mia vita.
Il mio consiglio? Provaci, non aspettare che sia il destino a fermarti.

Tu puoi decidere se arrivare in vetta correndo o godendoti il panorama

Elogio-Lentezza-Web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...